OTTIMIZZAZIONE DEI COSTI DELLA STAMPA 3D: RIDURRE LE SPESE DI SOSTITUZIONE DEI FILTRI

Tra le tecnologie di stampa 3D, la fusione laser diretta di metalli (DMLM), nota anche come fusione laser selettiva (SLM), è un processo di produzione additiva che utilizza un laser ad alta potenza per fondere particelle di polvere metallica, creando oggetti tridimensionali complessi a partire da un file di progettazione assistita da computer (CAD). Si tratta di una tecnologia di fusione a letto di polvere, il che significa che il pezzo viene costruito strato per strato da un letto di polvere metallica.

La DMLM presenta diversi vantaggi rispetto ai metodi tradizionali di produzione sottrattiva, come la lavorazione e la fusione.

Può creare geometrie intricate con vuoti interni, sottosquadri e forme libere che sarebbero difficili o impossibili da produrre con i metodi tradizionali ed elimina la necessità di utensili, poiché il pezzo viene costruito direttamente dal file CAD, riducendo i tempi e i costi di produzione.

Con la fusione laser diretta si raggiunge qualità di forma quasi netta e proprietà meccaniche paragonabili a quelle del metallo battuto.

Il DMLM è adatto alla prototipazione rapida e alla produzione di bassi volumi, per produrre pezzi rapidamente e con scarti minimi.

Stampa 3D - MLab cusing 200R

Una delle migliori macchine DMLM sul mercato è la Concept Laser Mlab Cusing 200R di GE Additive

Si tratta di una macchina versatile che può essere utilizzata per creare un’ampia varietà di pezzi, tra cui prototipi, pezzi di produzione e utensili. 

La Mlab 200R può essere utilizzata per lavorare una varietà di polveri metalliche, tra cui acciaio inossidabile, titanio, lega di nichel e lega di cobalto-cromo.

La MLab Cusing 200R è dotata di un sistema di filtraggio con quattro filtri che richiedono una sostituzione frequente, soprattutto in caso di uso intenso. Di conseguenza, il costo di questo materiale di consumo è significativo.

Quando il cliente si è rivolto a noi con la richiesta di ridurre i costi operativi, abbiamo analizzato il problema e sviluppato un’alternativa: sostituire i quattro filtri con uno solo.

Rispetto al ricambio originale, questa soluzione non solo riduce i costi ma aumenta la durata, poiché l’area del filtro aumenta di circa il 25%; il vantaggio complessivo per il cliente è di circa il -50% sui costi di gestione.

Depurex è specializzata in soluzioni di filtrazione customizzate per risolvere esigenze prestazionali particolari o per ridurre I costi.

Il nostro punto di forza è la approfondita conoscenza dei materiali e delle soluzioni filtranti, la capacità progettuale e l’estrema flessibilità che ci consente di produrre anche piccoli quantitativi.

Contattateci senza esitazione per sottoporci il vostro problema di filtrazione.

Filtro Depurex per MLab cusing 200R
Approfondisci come i filtri fotocatalitici di DEPUREX possono aiutarti ad abbattere composti organici volatili, cattivi odori, inquinamento indoor e emissioni in atmosfera.
Stefano Marini

Stefano Marini

Condividi questo contenuto.

Facebook
Linkedin
WhatsApp
Email

Depurex progetta e produce filtri fotocatalitici trattati al biossido di titanio per l’abbattimento di composti organici volatili, di cattivi odori e la sanificazione dell’aria da virus e batteri.